Scienza e Tecnologia

L’auto elettrica di Dyson

L’auto elettrica di Dyson si presenta come la concorrenza dei modelli di Tesla. Quali sono le caratteristiche delle auto del futuro?

Novità da Dyson

La società di aspirapolvere elettrici ha annunciato di voler creare delle auto elettriche e che ha già investito più di 2 miliardi di Euro a questo scopo.

La novità starebbe nella nuova tecnologia che sarebbe brevettata per questi mezzi. Infatti, invece del motore elettrico, ci saranno delle particolari batterie.

In pratica, si tratta di una batteria allo stato solido, in grado di ricaricarsi e fare così il pieno di energia elettrica.

L’idea si basa sui modelli già utilizzati per i prodotti per la casa e non solo già creati e commercializzati dalla società.

Cosa faceva la società prima?

Dyson si è presentata sul mercato negli anni Settanta. La società iniziò a brevettare il primo aspirapolvere senza sacchetto e ad adottare una serie di tecnologie utili in tal senso. Il segreto è nell’aspirazione, che ha una potenza superiore rispetto ai comuni aspirapolvere.

Nel tempo, l’azienda ha avuto e brevettato numerose idee, non solo per questi elettrodomestici. Oggi, Dyson produce anche asciugacapelli, lampade a LED e vari elettrodomestici.

L’ultimo brevetto riguarda un aspirapolvere che si ricarica semplicemente appoggiandolo a una base collegata alla rete elettrica. La base si può installare su una parete. La batteria dell’aspirapolvere si ricarica, quindi l’elettrodomestico non ha bisogno di fili.

Secondo l’azienda, la nuova auto elettrica con batteria allo stato solido è un progetto su cui si lavora da circa due anni, con un team che si occupa solo di sviluppare la batteria.

Quando sarà sul mercato l’auto elettrica di Dyson

La nuova auto sarà disponibile sul mercato in tre modelli a partire dal 2020. C’è anche chi parla del 2021. Per evitare equivoci, Dyson ha già dichiarato che ci sarà un sistema operativo interno. In questo modo, si presenta come alternativa a Tesla e chiude i ponti con Apple.

Da Cupertino, infatti, si è sempre pensato al proprio sistema operativo per essere implementato su modelli altrui.

Al momento, si sa solo che l’auto sarà una vera novità sul mercato. In più, assicurerà di macinare chilometri senza alcuna emissione e darà la possibilità di gestire in autonomia la ricarica della batteria, che dovrebbe tenere più a lungo rispetto ai modelli già ventilati dalla concorrenza.

Non resta che aspettare notizie da Dyson, che è passata dagli elettrodomestici ai motori con uno slancio mai visto prima. Meraviglie della tecnologia!

Tags
Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close
Close