Internet

Come comprare Bitcoin

Come comprare Bitcoin e vale la pena farlo? In questa guida completa vediamo pro e contro e come fare per acquistare questa moneta virtuale.

Cosa sono

I Bitcoin sono una moneta digitale, o una criptovaluta. Il segreto di questa criptovaluta (ma ce ne sono anche altre in giro) è che vengono create da potenti macchine di calcolo, ma non ci sono realtà produttrici che la gestiscono.

A muovere questa moneta, così come il denaro reale, è il mercato. Questo spiega perché il valore di questa moneta cambia in continuazione e, spesso, ci si può trovare di fronte a una bolla speculativa. Per questo, investire così si può fare solo dopo una certa esperienza.

Come scoprire il valore dei bitcoin

Per scoprire il valore sul momento della moneta, serve un sito come questo. Aggiornato in tempo reale, questo portale consente di scoprire il valore della moneta digitale nelle maggiori monete reali. Qui si fa riferimento alle quotazioni che si trovano sui siti di cambio.

Con la quotazione in tempo reale, sarà più facile capire come funziona la compravendita dei bitcoin. Puoi usare anche questo sito a tale scopo.

Come per le altre monete, questa sembra illimitata, ma non lo è, anzi. Si dimezza ogni 4 anni. Di conseguenza, sempre meno persone potranno operare in questo mercato, quindi la moneta dovrebbe aumentare il suo valore nel tempo.

Quindi, ora è tempo di vedere materialmente cosa serve per iniziare a comprare e quali sono le caratteristiche della moneta nello specifico.

Creare il portafoglio digitale

Prima ancora di capire come investire, è importante aprire un proprio portafoglio digitale, o wallet. Questo non è altro che uno spazio su un server dove salvare le monete ottenute e dove farle diminurie quando si vendono.

Per gestire le diverse operazioni, si usa un programma di client, molto simile a quello che si usa quando si vuole leggere una mail in modalità sicura. Infatti, senza client non sarà possibile effettuare operazioni con i bitcoin.

Qui c’è un elenco completo di server disponibili, con i programmi da scaricare per iniziare. I programmi sono disponibili per Windows, MacOS e Linux, quindi non ci saranno problemi di compatibilità.

L’installazione è quella standard: basta aprire il file o inserirlo nelle Applicazioni del Mac per far partire l’installazione. Al termine, basta seguire passo passo la procedura guidata.

Per evitare furti o che qualcuno metta mano nel tuo portafoglio digitale, è necessario andare alle Impostazioni e scegliere Cifra portamonete per poter cifrare e creare copie di backup del portamonete virtuale.

Ogni tanto, si dovrà scaricare anche il database, in base alle indicazioni di sincronizzazione del clock. Questo database si chiama blockchain e si scarica sempre dal wallet.

Questo database è diviso in sezioni. Per ogni sezione, si trovano:

  • Numero di monete;
  • Chiavi pubbliche;
  • Dati delle sezioni.

Per iniziare, è importante sapere qual è l’indirizzo pubblico del proprio portafoglio digitale. Si tratta di un dato importante, perché serve dove inviare i bitcoin acquistati. basta andare su File —> Indirizzi di ricezione per trovarlo.

Sempre da lì, si potranno creare altri indirizzi pubblici a scelta, che portano, però, sempre allo stesso portamonete.

Il mining

Ora che il portafoglio online è sistemato, è bene capire cos’è il mining. Si tratta di un sistema di calcolo che consente di ottenere Bitcoin senza comprare. Purtroppo, però, questi computer devono essere sempre accesi ed eseguire calcoli complessi. Per questo, ci sono due soluzioni:

  • Acquistare un PC ASIC per minare questa moneta virtuale (si trovano anche su Amazon);
  • Usare una piscina virtuale. Si tratta di un servizio di mining. I gestori del sito, dietro compenso, generano moneta virtuale e poi la dividono tra i vari partecipanti. Per gestire questo sistema, serve un programma, che si può scaricare direttamente da qui. Il programma si scarica e si installa secondo la procedura standard. L’unica cosa in più è che si deve indicare al software quale mining pool si utilizza.

Acquistare i Bitcoin

Infine, vediamo come acquistare normalmente i bitcoin. Di solito, i siti che offrono la possibilità di aprire un portamonete virtuale danno anche la possibilità di vendere e di comprare moneta.

Un esempio è Bitstamp, ma ce ne sono molti. Ci si registra come qualsiasi sito, partendo dal link di registrazione dell’account. A questo punto, serve un indirizzo e-mail e una password. Saranno chiesti anche i dati del client di riferimento.

Al termine della registrazione, nella mail di conferma ci saranno Client ID e Password da usare per i prossimi collegamenti al sito. A questo punto, va verificata l’identità. Quindi, da Buy/Sell, si dovrà scegliere la voce di verifica account.

Una volta inviata la versione digitale di tutti i documenti, si potrà andare su Buy/Sell e scegliere Buy Bitcoins.

Così si potranno comprare senza problemi un certo numero di Bitcoin e rivenderli quando si crede opportuno. Gli introiti andranno poi dichiarati al Fisco italiano.

Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button