Internet

La connessione internet durante i viaggi nei luoghi più remoti del pianeta

La connessione internet è ormai diventata una necessità per molte attività quotidiane, dallo studio alla comunicazione con amici e familiari. Molti tra noi non riescono a farne a meno neanche durante le vacanze. Ma cosa succede quando si decide di fare un viaggio in alcuni tra i luoghi più remoti del pianeta?

In questo articolo esploreremo come la tecnologia sta permettendo alla connessione internet di arrivare anche nei luoghi più isolati del mondo, dalle crociere in Antartide al Monte Everest, passando per il Kilimangiaro. Parleremo delle tecnologie utilizzate, delle sfide che devono essere superate e delle opportunità che queste connessioni offrono per le comunità locali e per gli esploratori.

Kilimangiaro

Il Kilimangiaro è la montagne più alta dell’Africa e i suoi pendii ospitano ogni anno migliaia di turisti, attratti dalla relativa facilità della scalata per arrivare ai 5895 metri della sua vetta.

Nonostante le difficoltà logistiche, è stato recentemente possibile installare una connessione internet sulla montagna.

Si tratta di un Wi-Fi fornito da una serie di router posizionati nei campi dove si passano le notti. Per garantire una connessione stabile, i router sono stati progettati per resistere alle condizioni climatiche estreme e utilizzano antenne direzionali per migliorare la ricezione del segnale. Inoltre, sono stati installati generatori di energia solare per permettere il funzionamento dei router, poiché non c’è copertura elettrica sulla montagna.

La velocità di navigazione è limitata rispetto alle connessioni internet a livello del mare. Tuttavia, è sufficiente per inviare e ricevere email, utilizzare i social media e fare chiamate vocali tramite internet. Insomma, per gli amanti di Instagram si potrà documentare in diretta la propria scalata del Kilimangiaro.

L’installazione della rete Wi-Fi sul Kilimangiaro è senza dubbio un grande passo tecnologico per chi vuole rimanere in contatto con il mondo esterno e, soprattutto, per lo staff locale che passa molto del proprio tempo sulla montagna. Esiste, però, anche un dilemma “morale” sulla necessità di stare collegati durante un’avventura tanto a contatto con la natura, invece di staccare per un po’ dai social media.

Approfondimento tecnico: https://www.corrierecomunicazioni.it/telco/5g/banda-ultralarga-sul-tetto-del-mondo-internet-approda-sul-kilimangiaro/

Organizza la scalata del Kilimangiaro: https://easykili.it/

Antartide

Connettersi a Internet durante una crociera in Antartide potrebbe sembrare un’impresa difficile a causa della remota posizione della regione e delle condizioni ambientali estreme. Ci sono però diverse opzioni per rimanere connessi durante un viaggio in Antartide.

Una delle più comuni è l’utilizzo di una connessione satellite. Grazie a una serie di satelliti in orbita, le navi che trasportano i turisti in Antartide possono fornire una connessione a bordo. Le navi utilizzano un’antenna parabolica per inviare e ricevere i segnali dai satelliti, fornendo una connessione a Internet in grado di supportare attività come la navigazione in Internet, l’invio di email e la comunicazione vocale. I costi sono alti, nell’ordine dei 50-100€ al giorno a seconda dell’operatore.

Un caso particolare è la famosa compagnia Hurtigruten che da fine 2022 offre su tutte le sue navi la connessione di Starlink si SpaceX gratis per viaggiatori e ciurma. Tecnologia testata anche alla base scientifica americana McMurdo.

Approfondimento tecnico: https://techprincess.it/internet-satellitare-starlink-antartide/

Viaggia in Antartide: https://www.viaggioinantartide.it/

Monte Everest

La scalata del monte Everest, la montagna più alta del mondo, è un’impresa estremamente impegnativa che richiede mesi di preparazione fisica e mentale. Nonostante la posizione e le condizioni ambientali estreme, è possibile rimanere connessi con il mondo esterno durante la scalata.

Fino a pochi anni fa gli scalatori potevano comunicare con il mondo esterno solo attraverso i telefoni satellitari. Nel 2014 è nata Everest Link, che ha portato la connessione fino al campo base a più di 5000 metri di altitudine. Si tratta del servizio internet più alto al mondo. Viste le condizioni geografiche e metereologiche estreme, non sorprende che la velocità di connessione non sia al livello di quella di casa: a pieno regime possono essere inviati fino a 50 megabyte al secondo dal campo base.

Ovviamente di questo servizio possono beneficiare anche gli abitanti delle vallate più remote dell’Himalaya, finalmente connessi a internet grazie alle 36 torri installate in tutta la zona.

Approfondimento tecnico: https://www.nationalgeographic.it/viaggi/2020/05/lincredibile-storia-dello-sherpa-che-ha-portato-il-wi-fi-sulleverest

Racconto di viaggio: https://turistipercaso.it/diari-di-viaggio/trekking-al-campo-base-dell-everest.html

Conclusione

La connessione internet nei luoghi più isolati del mondo rappresenta ancora una sfida per la tecnologia.

Con il passare degli anni le innovazioni nella tecnologia satellitare e nell’energia solare stanno permettendo di superare queste sfide e di fornire connessioni internet in luoghi remoti come le crociere in Antartide, le scalate del Kilimangiaro e del monte Everest. Queste connessioni non solo migliorano la sicurezza degli esploratori e delle comunità locali, ma offrono anche l’opportunità di condividere le loro esperienze con il mondo intero.

Show More

Staff

Lo Staff di TecnoArena.net, ama tutto quello che riguarda la tecnologia e il WEB. INTERNET rappresenta una risorsa infinita per chi ha voglia d'imparare e scoprire sempre nuovi orizzonti. Se hai una mente aperta e vuoi condividere le tue idee, unisciti a noi, insieme possiamo crescere!

Related Articles

Lascia un commento

Check Also
Close
Back to top button