AppCuriosità

Le 3 truffe più frequenti su WhatsApp

Forse non lo sai, ma ci sono anche truffe su WhatsApp! Ecco quali sono le tre truffe più diffuse e come difenderti da questa minaccia con il tuo smartphone!

Truffe su WhatsApp: diventerà a pagamento

Le truffe su WhatsApp sono più diffuse di quanto si possa pensare. L’idea è di rubare dati personali, denaro, oppure inserire un virus su smartphone e computer.

Le prime truffe che ti sveliamo sono quelle che dicono che WhatsApp diventerà a pagamento. Per scongiurare questa eventualità, devi rispondere al messaggio che hai appena ricevuto, inviarlo a tutti i contatti, oppure aprire un link.

Oltre alla catena di Sant’Antonio facilmente riconoscibile, questi messaggi hanno il solo obiettivo di infettare il sistema: basterà un click per avviare il virus nascosto. Un’altra versione è quella con messaggio con cerchio blu, che dice che si potrà mantenere WhatsApp gratis cliccando sul link e scaricando da lì una nuova versione (ovviamente infetta).

WhatsApp d’oro o Gold

Al momento, WhatsApp è gratis per tutti. Una versione delle truffe su WhatsApp più comuni è quella degli account Premium o Gold. Per ottenere la nuova versione riservata ai VIP, c’è sempre il programma di aggiornamento da scaricare.

Il programma è, ovviamente, un virus, che trasformerà presto lo smartphone in un giocattolo inutile. Al momento, questa versione “in più” non è nemmeno nelle idee di Zuckerberg.

Ascolta un messaggio nascosto in un link

Una delle truffe su WhatsApp più subdole è quella del messaggio vocale. Su WhatsApp, i messaggi vocali si riproducono direttamente, basta usare il player. In questi messaggi, però, si dice che il messaggio sia nascosto in un link.

Se c’è la funzione che ti fa ascoltare in automatico, il link non ha senso. In più, il messaggio non fa riferimento al mittente, sperando nella curiosità del malcapitato.

Aprendo il link, infatti, potrai buttare il tuo smartphone e dovrai anche sperare di non aver diffuso il virus a tutti i tuoi contatti. Il suggerimento è di ascoltare i messaggi vocali, ma di capire prima qual è la fonte, dato che WhatsApp indica chiaramente il numero.

Come difenderti

Per difenderti da queste e da altre truffe su WhatsApp, devi semplicemente ignorare i messaggi che ricevi. WhatsApp non è e non sarà più a pagamento (a meno che non ci sia un comunicato di Facebook in tal senso, ma sarebbe su tutti i giornali) e non ci sono versioni di WhatsApp “Premium” attualmente in lavorazione. Stai attento!

Show More

Staff

Lo Staff di TecnoArena.net, ama tutto quello che riguarda la tecnologia e il WEB. INTERNET rappresenta una risorsa infinita per chi ha voglia d'imparare e scoprire sempre nuovi orizzonti. Se hai una mente aperta e vuoi condividere le tue idee, unisciti a noi, insieme possiamo crescere!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button