Economia

Bonifico Bancario CRO: cos’è e come funziona

L’operazione di bonifico bancario può essere definita come uno scambio, un processo attraverso il quale si riesce a trasferire una determinata somma di denaro da un utente ad uno specifico destinatario.

Come sappiamo, non sempre lo scambio avviene in modo immediato ed è necessario aspettare che la banca processi il versamento e lo trasferisca sul conto della persona interessata.

In situazioni di emergenza, potrebbe essere necessario fornire al destinatario una conferma dell’avvenuto bonifico, in modo che non si creino dubbi o fraintendimenti.

Si sceglie quindi di utilizzare il CRO bonifico bancario, un codice di avvenuto pagamento.

Cos’è il CRO Bonifico Bancario

Il termine “CRO” corrisponde all’acronimo Codice Riferimento Operazione. Parliamo infatti di uno specifico codice a undici cifre, che la banca rilascia nel momento in cui viene eseguito un bonifico bancario.

Solitamente, le cifre del CRO vengono riportate sulla ricevuta del bonifico, a prescindere che questo sia stato realizzato in banca oppure online. Tuttavia, può capitare di non essere in grado di riconoscerlo o di non riuscire a trovarlo immediatamente.

In questi casi, si hanno a disposizione due opzioni differenti: controllare il codice TRN – che potrebbe contenerlo – oppure contattare la banca e richiedere direttamente il CRO dell’operazione, semplicemente indicando all’operatore gli estremi del versamento.

Codice TRN e Codice CRI

Il codice TRN (Transaction Reference Numeber – Codice Riferimento Trasazione) è composto da ben 30 caratteri, divisi in numeri e lettere.

I numeri dal sesto all’undicesimo corrispondono al codice CRO, mentre gli ultimi due caratteri sono costituiti da lettere. 

Il codice CRO è inserito all’interno del TRN solo a partire dal 2016, anno in cui è stata introdotta la SEPA (Single Euro Payments Area). L’introduzione stessa ha creato una sorta di regolamento, un insieme di norme che fanno in modo che tutti i bonifici rispettino le medesime caratteristiche.

Il codice CRI (Intern Reference Code – Codice Riferimento Interno) ha lo stesso scopo e le stesse caratteristiche del CRO. Parliamo sempre di un codice a 11 cifre numeriche generato dalla banca al momento della registrazione di un bonifico bancario.
La differenza è che, mentre il CRO fa riferimento ad operazioni tra banche diverse, il CRI si rivolge direttamente a operazioni interbancarie – tra la stessa banca.

Allo stesso modo del Cro, anche il Cri si trova nella ricevuta del bonifico, sia cartaceo che online.

Tipologie di Bonifico

Ogni volta che si registra un bonifico bancario viene rilasciato un codice di riferimento operazione. A seconda della tipologia di bonifico la posizione del CRO può cambiare, così come il processo di identificazione.

– Bonifico SEPA

I bonifici bancari SEPA vengono disposti verso conti correnti registrati all’interno di un paese dell’area SEPA.

Ciò significa che tutti rispettano le medesime caratteristiche e, per poter essere effettuati, hanno bisogno esclusivamente dell’IBAN del destinatario. Inoltre, tutti riportano il codice CRO nel medesimo punto specifico.

Come abbiamo già anticipato, nel bonifico SEPA il codice CRO è incorporato nel TRN.

– Bonifico Estero

I bonifici esterni vengono disposti verso conti correnti estranei all’area SEPA (definiti extra sepa). Per poter essere effettuati richiedono non solo l’IBAN del destinatario, ma anche il codice BIC SWIFT.

In questo caso specifico, il codice CRO è inserito all’interno della ricevuta di bonifico. Dovrebbe essere subito identificabile ma, in caso non fosse così, potrete contattare direttamente la banca per richiederlo.

– Bonifico Postale

Nel caso del bonifico postale il codice CRO è composto da 15 cifre, contenute sempre all’interno della ricevuta. Ai numeri abituali si aggiungono le quattro cifre di Poste Italiane (7601).

Show More

Staff

Lo Staff di TecnoArena.net, ama tutto quello che riguarda la tecnologia e il WEB. INTERNET rappresenta una risorsa infinita per chi ha voglia d'imparare e scoprire sempre nuovi orizzonti. Se hai una mente aperta e vuoi condividere le tue idee, unisciti a noi, insieme possiamo crescere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button