Wordpress

Come creare un menu interno nei post di WordPress

Ti serve un menu interno nei post di Wordpress? Si può fare. Ecco quali sono, passo passo, tutte le procedure e le funzioni delle ultime versioni WP!

Il menu interno: a cosa serve

Il menu interno nei post di Wordpress permette di ragggiungere diversi obiettivi. Il primo è migliorare la navigazione dell’utente. Questi, infatti, potrà andare direttamente alla sezione che gli serve, soprattutto se l’articolo è molto lungo.

In più, gli spider di Google “sanno” perfettamente come riconoscere i menu interni. Quindi questi si possono trovare direttamente subito dopo la descrizione sul motore di ricerca. Possono così portare un maggior numero di utenti sul sito.

Come si fa?

Usare il codice HTML

Ci sono due modi per creare un menu interno nei post di Wordpress. Il primo è usare il codice HTML. Il codice è davvero molto semplice da usare. Si va sul post, poi si clicca sull’etichetta Testo.

A questo punto, si va dove dovrebbe esserci il menu e si inserisce il seguente codice:

Vai al Testo Ancora

poi, dove c’è l’intestazione, si deve mettere:

Testo Ancora

Alla voce “Nome ancora” e “Testo ancora” si può inserire tranquillamente l’intestazione.

Come si può vedere, questo permette di non usare un plugin, ma chi vuole farlo in automatico può usare le soluzioni presenti nel prossimo paragrafo.

Usare i plugin

I plugin per creare un menu interno nei post di Wordpress non mancano. Uno dei più interessanti è Easy Table of Contents.

Il plugin crea in automatico il menu interno per post e pagine. Per usarlo, basta andare sull’articolo, scegliere il punto dove dovrà esserci il menu e cliccare sul bottone che comparirà dopo aver installato il plugin. Così, questo comparirà in automatico sul post o sulla pagina.

Una valida alternativa è Simple TOC. Oltre a essere gratis, è davvero molto semplice da usare, perché agisce sempre tramite bottone, che si ottiene nel menu del post dopo l’installazione. Si possono fare qui più menu, basta scegliere punti diversi della pagina e quali sono le intestazioni da usare con un click.

CM table content, invece, genera in automatico il codice HTML di cui abbiamo parlato sopra. In questo modo, si ottiene una pagina più pulita e più semplice da usare. Il plugin è gratis e permette di scegliere anche quali tag usare.

Table of Contents è il più noto. Si può consigliare soprattutto per i siti multilingua, dato che supporta tutte le lingue europee.

Infine, c’è Table of Content Plus, che permette di ottenere un menu interno automatico e funziona tramite shortcodes. Consente la traduzione delle lingue europee più la lingua giapponese.

Quali plugin scegliere

I plugin per creare un menu interno su pagine e post WordPress non sono obbligatori, ma possono essere comodi se si programmano diversi contenuti al giorno. In questo modo, senza inserire i codici manualmente, si ottiene un menu ben strutturato.

Per scegliere il plugin giusto, conviene vedere se è necessario il supporto multilingua. Se sì, allora conviene puntare sugli ultimi due plugin della lista precedente, altrimenti conviene scegliere il plugin meno pesante possibile, visto che più plugin ci sono, più il sito è lento e difficile da caricare.

Questo aspetto incide sul posizionamento, ma anche sugli utenti, che vanno via molto velocemente. Non resta che provare i migliori plugin e vedere qual è il migliore per il tuo progetto online.

Perché usarlo

Il menu interno nei post di Wordpress è un ottimo modo per attirare traffico, migliorare la SEO del proprio sito e dei contenuti un po’ più lunghi e un sistema affidabile per gestire al meglio i contenuti per newsletter e condivisione social.

Non è una strategia che va sempre bene. Nei contenuti di non troppe parole non è molto interessante, ma per i blog che hanno moltissimi contenuti testuali è sicuramente un vantaggio.

In più, il traffico mobile sta aumentando. Il menu interno permette di toccare solo il titolo che serve e, quindi, di strutturare traffico e call to action in base alle esigenze dell’utente.

Quindi per: guide how to, blog interni agli e-commerce e non solo, recensioni, canali di informazione, ecc. il menu interno diventa un modo per capire se quell’articolo conviene o no leggerlo, riducendo anche la frequenza di rimbalzo.

Insomma, gli utenti ringraziano e il posizionamento del sito pure.

Consigli utili

Il menu interno nei post di Wordpress si può usare anche per rendere più fruibili le pagine di un sito. Basti pensare alle pagine per la normativa GDPR, oppure per le condizioni di vendita di un e-commerce.

In questo modo, l’utente può vedere subito le informazioni che cerca, mentre il sito acquisisce maggiore autorevolezza, che potrà poi essere utile quando si tratterà di incentivare all’acquisto, oppure di risolvere un problema tramite il servizio di assistenza clienti.

Quindi, non resta che provare il menu interno, in attesa che WordPress inserisca questa funzione in automatico nelle prossime versioni.

Tags
Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Guarda anche
Close
Back to top button
Close
Close