Tutorial

Come funziona GDrive, Google Drive

Come funziona Google Drive e come si fa per averlo gratis? Ecco una guida completa che ti aiuterà a usarlo al meglio ogni giorno!

Di che parliamo?

Google Drive è il servizio Cloud di Google. Il servizio parte nel 2012 e oggi nessuno può farne a meno. La piattaforma è compatibile con:

  • Sistemi Android, basta installare l’app se non è già installata.
  • Sistemi iOS, installando sempre l’app.
  • Sistemi Windows e Mac, semplicemente collegandosi con la propria mail.

Ora, vediamo come funziona il servizio di storage di Google e come usarlo gratis.

Google Drive: come averlo gratis

Per avere gratis Google Drive basta avere una Gmail. Vai su Drive e segui la procedura guidata. A questo punto, non devi fare altro che sfruttare al massimo i 15 GB di spazio gratis!

Ricorda che lo storage si aggiorna in automatico ed è sincronizzato. Significa che, quando usi GDrive, automaticamente tutti i file vengono aggiornati su PC, tablet e smartphone.

Anche chi collabora con te (tra poco vedremo come), vedrà l’aggiornamento su tutti i suoi dispositivi.

Cosa puoi fare con Google Drive

Con questa piattaforma online puoi fare tantissime cose. La prima è sicuramente salvare. Puoi mettere qualsiasi file su Drive, sicuro di non perdere assolutamente nulla: documenti di testo, presentazioni, fogli di Excel, moduli, immagini, video, musica, codici, vettori, PDF, archivi, font, XML. Insomma, tutto quello che vuoi.

L’altra funzione fondamentale è il fatto di poter modificare questi file senza avere alcun programma nel computer. I vari programmi inclusi in Drive, come Document, ti consentono di modificare i file senza bisogno di salvare.

GDrive, infatti, salva da solo e ti avvisa, con la frase in alto “Tutte le modifiche sono salvate in Drive”. Puoi sempre cercare da File una versione precedente se ti serve.

Infine, cosa più importante in assoluto, puoi modificare in contemporanea. Basta condividere il file con un’altra persona. Per farlo, vai sul documento e scegli il tasto “Condividi” in alto a destra.

A questo punto, indica l’indirizzo e-mail della persona con cui vuoi condividere il file e scegli “Può modificare” dalla frase che esce. Basta andare alla freccia in basso. A questo punto, puoi condividere i file.

Una volta condiviso, avrai una chat per parlare con la persona con cui stai modificando. Le modifiche verranno segnate con colori diversi. Ci sarà anche il nome di chi sta modificando.

Come sempre, non serve salvare e sincronizzare, perché ci pensa sempre Drive. L’editing non riguarda solo i documenti di testo, ma anche immagini, fogli di Excel, presentazioni e persino mappe personalizzate da mettere su Maps.

Gli strumenti collegati a Drive

Oltre a Drive, Google aveva creato prima del 2012 una serie di strumenti. Un esempio è Google Calendar, ma ci sono anche Maps, Reader, News, e persino Google Plus, venuto dopo.

Tutti questi strumenti si possono collegare a Drive nella versione gratis. Basta andare su un foglio di Excel creato con Drive e decidere di sincronizzare con gli appuntamenti di Calendar, per esempio.

Le tariffe a pagamento

Già nella versione gratis, abbiamo visto come la piattaforma sia all’avanguardia, ma si può ottenere anche di più. Puoi pagare 1,99 dollari al mese per avere il doppio dei GB e, pagando fino a quasi 300 dollari, ottieni fino a 30 Terabyte.

Oltre all’aumento di spazio, ci sono anche delle funzionalità in più, come avviene con Google Drive For Work.

Google Drive for Work: come si può avere e come si usa

A soli 8 Euro per ogni account coinvolto al mese, Google Drive For Work migliora la vita in ufficio. Lo spazio è illimitato. Nato nel 2014, questo servizio ha ancora oggi poca concorrenza.

Qui, gli utenti possono gestire anche la reportistica e i documenti legali senza temere intrusioni. Si può lavorare in pace, editando qualsiasi documento con una redazione dove ognuno lavora da casa o dove preferisce.

Lo spazio illimitato è accompagnato da un sistema criptato, che è garantito da Google. Quando si vuole mandare un nuovo progetto, si manda con Drive, così è più veloce, più sicuro e più comodo.

Google garantisce la privacy e consente un periodo di prova gratis per 30 giorni. Scaduto questo periodo, si potrà anche decidere di non utilizzare il servizio senza pagare nulla.

Google Drive for Work si usa sfruttando tutte le risorse della versione gratis, ma amplificate al massimo.

Consigli utili

Per usare GDrive non serve un esperto. Tenere tutto a portata di mano, soprattutto i documenti importanti, è utilissimo per evitare di perdere tutto quando il PC si rompe o cala la corrente.

Il sistema non è solo uno spazio infinito per ogni mail, ma soprattutto un modo per lavorare con tranquillità ovunque ti trovi. La sincronizzazione fa il resto, evitando di farti perdere tempo salvando in continuazione.

Quando hai ispirazione o quando ne hai bisogno, vai su Drive, scrivi, editi, cambi quello che ti serve e te lo ritrovi quando torni a casa. Cosa aspetti a usarlo?

Tags
Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close
Close