Grafica

Come creare icone da immagini

Come si fa a creare icone da immagini? Qui potrai trovare diversi strumenti online e due programmi per ottenere subito le tue icone!

Tool online

Per iniziare, ci sono tanti tool online adatti a questo scopo. Il primo si chiama Genfavicon. Non serve la registrazione ed è facilissimo da usare. Si può partire da un’immagine al PC, oppure dall’URL di un’immagine online (attenzione: il link deve finire con l’estensione del file immagine).

A questo punto, si sceglie la dimensione e si va su Capture & Preview. se l’esito piace, basta scaricarlo dal bottone Download favicon Photo. Anche I Convert Icons funziona così.

Si sceglie immagine e formato e si parte col download. L’unica pecca è che non accetta URL dal Web, quindi l’immagine va scaricata prima. Infine, c’è Iconizer.

Non accetta file con URL in https, ma si può usare senza problemi. Qui, ci sono diversi strumenti per la luminosità, la grandezza e la qualità dell’immagine. Quando è tutto pronto, c’è il bottone di Download pronto.

SimplyIcon

SimplyIcon è in versione 1.0 sul sito ufficiale. Quindi, la prima cosa da fare è scaricare il file .exe, per poter avviare così la procedura di installazione per Windows.

Non ci si può sbagliare, perché questo programma è disponibile solo per questo sistema operativo. Prima di avviare l’installazione, però, è necessario estrarre il file dall’archivio .zip che si riceve. A questo punto, si estrae sul Desktop il file .exe e si clicca due volta per avviare l’installazione.

In realtà, dopo aver scelto Sì/Esegui, l’installazione è tutta qui. Per usare il programma, basta inserire l’immagine e generare l’icona.

Infine, per far funzionare questo freeware, è necessario utilizzare anche NET Framework 2.0. Anche le versioni successive vanno bene.

Si scarica gratis direttamente dal sito di Microsoft, quindi nulla potrà impedire di passare le immagini a icone con un click senza usare Internet!

Image2Icon

Questo programma per MacOS si trova direttamente su iTunes.

Una volta installato, basta avviare il programma. Potrebbe servire l’ID Apple in qualche caso per completare l’installazione, ma niente di eccezionale. A questo punto, si trascina il file da ridurre a icona e si elimina lo sfondo se necessario (c’è la funzione apposita). Infine, c’è il bottone per esportare l’icona una volta terminato.

L’applicazione pesa pochissimo ed è ideale per chi deve fare questa operazione diverse volte, oppure non vuole usare tool online avendo a disposizione un Mac. Anche qui, però, sarà necessario avere il file già scaricato.

Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Check Also
Close
Back to top button