E-commerceprestashop

Prestashop 1.7 la nuova versione per il tuo e-commerce

Nuova versione per Prestashop: vediamo quali sono le caratteristiche di questa nuova versione per la tua attività online e come sfruttarle.

Symfony, il nuovo framework

La novità più importante è il nuovo framework, quello di Symfony. L’idea è di rendere tutta la struttura più stabile e, contemporaneamente, più facile da usare e da modificare per i clienti che gestiscono un negozio online con questo CMS.

Per ora, il nuovo framework si applica solo al backoffice e ai nuovi moduli (vedremo nei prossimi paragrafi come), ma nelle versioni successive dovrebbe diventare la prassi per tutte le pagine del sito.

Questo nuovo framework è open source, quindi potrebbe dare, grazie al supporto di terze parti, nuove funzioni. Per chi non è un programmatore, Symfony si presenta come un “organizzatore” semplice da usare, con tutti i moduli “a posto” pronti per essere usati.

In più, grazie al fatto che è open source, cercare temi e nuove funzioni per Prestashop ora potrebbe essere più facile.

Backoffice: cosa cambia nel tuo magazzino online

Iniziamo subito da come si presenta il sito dall’interno. Il pannello di controllo si presenta molto più semplice. Le funzioni erano già più a portata di mano nella versione precedente a questa, la 1.6, ma qui abbiamo un piccolo salto di qualità che fa la differenza.

Il pannello diventa più simile a WordPress: a lato ci sono tutte le voci del menù e, nella parte centrale, cominciamo a vedere tutte le informazioni che ci servono per la nostra attività. Quindi: quante persone hanno visitato il sito, il numero degli ordini, ecc.

Nuovi moduli

In passato, i moduli di Prestashop erano inseriti “Tutti insieme appassionatamente”. C’è stata una prima divisione, tra moduli installati, moduli che dipendevano dal tema e funzioni di default che è meglio tenere installate.

Oggi, a questa prima divisione se ne aggiunge un’altra. Troverai tre tabelle con:

  1. Una sezione dedicata alla ricerca dei moduli. Anche qui, funziona alla WordPress, cioè nella pagina puoi cercare i moduli che ti servono e installarli direttamente, senza scaricare e spacchettare poi dal computer, prima di caricare nel sito.
  2. Una sezione con i moduli installati/preinstallati/installati causa tema.
  3. Un’ultima tabella dedicata alle notifiche. Quindi, se un modulo non è completo, o va completata la procedura di installazione, si troverà sicuramente qui.

Questa semplicità renderà più veloci tutte le operazioni di aggiornamento e ricerca moduli. In più, se è vero che è stata aggiunta la funzione open source, potrai trovare direttamente dal pannello di controllo del tuo e-commerce nuove risorse per farlo lavorare bene.

Più informazioni sui tuoi prodotti

Tra le novità di questa nuova versione, c’è anche la possibilità di scegliere cosa dire e come sui tuoi prodotti. Per esempio, nelle primissime versioni c’era il problema di alcuni prodotti che non avevano colori o particolari per essere venduti separatamente.

Oggi, invece delle 13 tab per indicare qualsiasi cosa del nostro prodotto, ne abbiamo 6 di base, senza negare alcuna informazione al cliente potenziale sui nostri prodotti e stimolando comunque l’acquisto.

Per mettere tutte le informazioni sul nostro prodotto, abbiamo 6 tab diverse:

  1. Generale. Indica le informazioni generiche sul prodotto. Puoi inserire qui informazioni come: nome, categoria, prezzo, marca, tasse, descrizione breve/lunga, prodotti correlati, caratteristiche e tasse.
  2. Magazzino. Indica quanti pezzi di quel prodotto sono disponibili.
  3.  Modalità di spedizione.
  4. Prezzi del prodotto (in caso di varianti).
  5. Descrizione SEO e keywords.
  6. Opzioni del prodotto.

Come sempre, avere tutto a portata di mano significa velocizzarsi, perché si va ad agire solo sulla tab che serve, una volta inserito il prodotto sul sito. Ricorda sempre di mettere le indicazioni di servizio sotto ogni prodotto o, comunque, prima di passare al pagamento dell’ordine.

Temi

Come ogni versione, anche questa ha il suo tema di base “di battaglia”. Questo tema si chiama, appunto, “Starter Theme” e serve ai programmatori come base per i propri temi. I gestori di siti in Prestashop possono usarlo per testare le nuove caratteristiche.

Home e categorie restano le stesse della versione 1.6, ma c’è un motivo: molti comprano da smartphone e avere delle pagine scarne come grafica significa ottenere un sito veloce, dove poter vedere in un touch tutti i prodotti a disposizione. Quindi, si compra da quel sito più facilmente.

La pagina dei prodotti vede cambiamenti per via delle tab che ti abbiamo appena citato nel paragrafo precedente. La novità che salta subito all’occhio è questa: in 4 step, si ottiene subito una vendita e, se il cliente è già acquisito, gli step diventano solo 3, come Amazon.

Conclusione

La versione 1.7 di Prestashop ha molte soddisfazioni in serbo per chi ha un e-commerce. Velocità, usabilità e sicurezza rendono la nuova versione molto interessante. Con i temi e i moduli giusti, aprire il proprio negozio è davvero un attimo e si può scegliere di ottenere il massimo sfruttando i nuovi moduli e le innovazioni che arriveranno dagli sviluppatori. Cosa desiderare di più? Cosa ne pensi?

Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button