E-commerce

Prestashop vs magento

PRESTASHOP Vs MAGENTO? Questo è il problema!

prestashop e magentoState pensando di vendere online creando ecommerce e non sapete quale delle piattaforme OPENSOURCE scegliere?

In quest’articolo cercheremo di rendervi le idee più chiare, basandoci sulle nostre esperienze.

Inutile dirvi che di piattaforme ecommerce opensource ce ne sono diverse come: virtuemart, oscommerce, zencart, ecc…

Virtuemart per esempio è un componente ecommerce che si installa su JOOMLA, quest’ultimo è un CMS ovvero un sistema di gestione dei contenuti un pò come WORDPRESS, che con i suoi svariati plugin permette anch’esso di costruire un ecommerce.

Noi preferiamo piattaforme create espressamente per l’ecommerce e quindi non siamo daccordo ad utilizzare tutti quei componenti o plugin che si installano su altri sistemi nati prevalentemente per fare BLOG o CMS.

Focalizziamoci quindi sui due principali sistemi o meglio piattaforme che abbiamo scelto per fare il confronto: PRESTASHOP e MAGENTO.

magentoMAGENTO all’inizio ci ha affascinati in un certo senso, perchè abbiamo trovato molto interessante l’integrazione guidata per il MOBILE (ios e android), infatti all’interno del suo gestionale lato BACK OFFICE, è presente una sezione dov’è possibile generare facilmente l’app mobile dell’ intero STORE per poi pubblicarla addirittura sull’apple store o su google play. Bellissima funzione che fa risparmiare tanto lavoro e apre la porta a una vasta fetta di utenti che usano gli smartphone o i tablet. Purtroppo i guai sono arrivati quando siamo passati ai fatti, cioè quando abbiamo dovuto configurare tutti i parametri come: le tariffe delle spedizioni, i corrieri, i metodi di pagamento, la personalizzazione del template grafico, ecc…. Riportiamo di seguito le principale lacune o “difetti” che abbiamo riscontrato: 

  1. In generale non è proprio (lato Back Office) intuitivo da utilizzare soprattutto per chi è alle prime armi, ma questo è trascurabile e rimediabile con un pò di pazienza e di pratica.
  2. Personalizzare il template è un’impresa e bisogna essere dei bravi WEBMASTER per capirne la struttura addentrandosi nelle varie sottocartelle d’immagini e file css.
  3. Impossibile modificare gli ordini, quando ricevete un ordine da un cliente, nel gestionale (lato Back Office) non potete modificare (esempio: aggiungere o togliere un prodotto, cambiare le modalità di pagamento, ecc…), potete solo annullare l’ordine corrente per poi generarne un nuovo.
  4. Difficile impostare le spedizioni per fascia di peso o per fascia geografica, bisogna infatti creare manualmente un apposito file CSV formattato correttamente (perchè non hanno creato un’interfaccia grafica per fare questa procedura?).
  5. Non è compatibile con la maggior parte dei fornitori HOSTING presenti in rete. Ad esempio, abbiamo avuto qualche “problemuccio” con ARUBA che abbiamo risolto dopo diverse ore di tentativi.
  6. DATABASE ENORME e macchinoso, forse gli servirebbe un HOSTING dedicato 🙂
  7. COMMUNITY ITALIANA poco seguita e supportata.

Per farla breve, come avete ben capito MAGENTO ci ha deluso e il nostro parere per questo “prodotto” è negativo soprattutto per le piccole e medie imprese che si affacciano alla vendita online e poi è vero che MAGENTO Community è OPENSOURCE ma dall’altro lato è anche vero che  ti invogliano ad acquistare la versione commerciale “ENTERPRISE” che costa un bel pò di “soldini”.

prestashop

Con Prestashop siamo entrati subito in sintonia, è più intuitivo, “snello” e personalizzabile sotto ogni aspetto, sia grafico che tecnico.

Quello che abbiamo notato subito, rispetto a Magento, è l’assenza di quella funzione per generare l’app mobile, ma comunque il template standard supporta la visualizzazione per gli smartphone e i tablet.

Anche la gestione della newsletter è assente ma possiamo tranquillamente rimediare installando qualche modulo anche gratuito presente nella community di Prestashop (molto seguita).

Elenchiamo qualche pregio 🙂

  1. Metodi di spedizione e pagamenti sono configurabili direttamente dall’interfaccia grafica senza essere esperti del formato CSV.
  2. Gli ordini ricevuti dai clienti si possono modificare con estrema facilità.
  3. Il template standard fornito, è moderno ed è abbastanza facile da modificare.
  4. E’ compatibile con la maggior parte dei servizi HOSTING in rete.

Per questa volta fermiamoci qui, avremo modo nei prossimi articoli di approfondire  più nei dettagli la piattaforma d’ecommerce OPENSOURCE PRESTASHOP.

Se volete vedere un ecommerce realizzato con PRESTASHOP, andate su BRILLANTI CREAZIONIQuesto sito è stato curato da noi per quanto riguarda la parte tecnica, per quella grafica invece è attualmente in fase di restyling.

Se avete dubbi o domande, non esitate a contattarci o a scrivere nella sezione Botta & Risposta di TecnoArena.

Tags
Show More

Staff

Lo Staff di TecnoArena.net, ama tutto quello che riguarda la tecnologia e il WEB. INTERNET rappresenta una risorsa infinita per chi ha voglia d'imparare e scoprire sempre nuovi orizzonti. Se hai una mente aperta e vuoi condividere le tue idee, unisciti a noi, insieme possiamo crescere!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close
Close