SEO

Come usare il nuovo Keyword Planner di Google

Come usare nel modo giusto il Keyword Planner di Google? Ecco una guida passo passo per migliorare la SEO con le parole giuste!

Cos’è

Il Keyword Planner di Google ha sostituito il vecchio strumento per le parole chiave. In passato, però, questo tool era gratuito. Oggi, invece, rientra tra gli strumenti disponibili per la pianificazione di una campagna Adwords.

Quindi, è necessario iscriversi ad Adwords per usarlo. Il servizio di Adwords è a pagamento, ma il pagamento viene chiesto solo al termine del pagamento della campagna.

Di conseguenza, ci si può iscrivere ad Adwords inserendo la carta di credito, ma senza creare campagne.

In alternativa, si può saltare la configurazione guidata nella pagina di benvenuto. Così, verranno chiesti solo e-mail (Gmail) e pasword.

Come si usa

Per accedere al Keyword Planner di Google da Adwords, si deve cercare tra i tool lo strumento di pianificazione delle parole chiave.

Ci sono molti modi per trovare le parole giuste:

  • Con frasi, siti o categorie;
  • Cercando tra i dati di tendenza;
  • Incrociando o vari elenchi di parole chiave sugli stessi argomenti.

Cosa determina la scelta delle parole chiave

Le parole chiave non vengono scelte a caso. Ci sono dei criteri di selezione da seguire. Sono riportati in colonne quando ti vengono mostrate le parole in base al metodo che hai scelto. Questi “fattori” di selezione sono:

  • Concorrenza. Quante campagne usano quella parola chiave.
  • Offerta consigliata. Il minimo da spendere per quella parola chiave in media. Serve come criterio per cercare le parole che abbiano un buon rapporto rendimento/prezzo.
  • Media delle ricerche mensili. In media, quanto quella parola è cercata in un mese.
  • Esclusione automatica di specifiche parole già presenti nel tuo account AdWords. Se hai già delle parole chiave scelte, questo sistema evita che tu le utilizzi due volte contemporaneamente.
  • Keyword specifiche.

Naturalmente, anche le impressioni hanno il loro peso. Infine, va anche studiato un target, per capire se quelle parole sono valide per quei potenziali clienti. Per esempio, è inutile mettere un annuncio in cinese per un pubblico italiano.

Quindi, si può rientrare in target scegliendo la lingua italiana e/o il Paese Italia.

Sviluppare una strategia lato SEO

Per sviluppare la propria strategia e/o creare una campagna Adwords, ora è necessario aggiungere le keyword al piano. Alla fine, ci sarà un elenco di tutte le parole scelte. Andando su Verifica il Piano, si potrà verificare il rendimento della campagna ed eliminare parole inutili.

Alla fine, si potrà completare con il pagamento della campagna. C’è anche chi usa il Keyword Planner di Google per definire la propria strategia SEO e usare quelle parole chiave per migliorare il rendimento dei propri post.

Show More

Annarita_Faggioni

Copywriter freelance, per Tecnoarena scrive guide e recensioni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button