Fotografia

La Polaroid Spirit 600

polaroid spirit 600

Frugando tra vecchie cianfrusaglie, ho trovato qualcosa d’interessante, una macchina fotografica istantanea (ricorda il logo di Instagram) che ha segnato la storia della fotografia, almeno negli anni in cui la pellicola padroneggiava e i tempi d’attesa per vedere il risultato di una foto erano abbastanza lunghi. Sto parlando proprio della Polaroid una macchina fotografica analogica capace di scattare e sviluppare delle istantanee in pochi secondi, pura magia degli anni 80. La Polaroid ritrovata è la Spirit 600 e appena presa fra le mie mani, con tutto il suo fascino da oggetto vintage, ho avuto quasi difficoltà a metterla in funzione, anzi non ho potuto nemmeno accederla poichè non sono riuscito a trovare il vano batterie. Questa “svista” è sicuramente causata dal mio breve approccio con la fotografia analogica per il rapido passaggio a quella digitale, allora armato di buona pazienza e curiosità ho cercato aiuto sul WEB e grazie alle varie informazioni che sono riuscito a trovare, mi son ricordato che le batterie sono integrate nella cartuccia della pellicola, che non ho più. A quel punto mi sono chiesto:

Dove trovo la pellicola per la Polaroid 600? E’ ancora in commercio?

pellicola per polaroid

Con mio grande stupore, ho constatato che ci sono ancora tanti appassionati di questa instant camera, infatti c’è pure una società chiamata  THE IMPOSSIBLE PROJECT che produce pellicole per Polaroid (sembra sia l’unico produttore in tutto il mondo) e ha creato anche IMPOSSIBLE INSTANT LAB, un dispositivo che trasforma una foto digitale scattata dall’iPhone, in analogica su pellicola, come se fosse una vera Polaroid.

Edwin Land, fondatore della Polaroid e inventore della prima macchina fotografica istantanea, disse:

Non intraprendere un progetto a meno che non sia manifestamente importante e quasi impossibile.

Fù così che  alcuni suoi ex dipendenti  lo presero alla lettera e crearono The Impossible Project e nel 2008 acquistarono l’ultima fabbrica al mondo che produceva pellicola istantanea,  per impedire ad oltre 200 milioni di macchine fotografiche Polaroid istantanee, di diventare assolutamente inutili.

Bene, dopo aver rispolverato la Polaroid 600, sarei curioso di riprovare l’emozione della pellicola, ormai persa da tempo, a causa dell’uso “massiccio” della tecnologia digitale con cui scatto tantissime fotografie senza pormi nessun problema o timore, dato che non ha nessun costo di sviluppo e  posso decidere al computer quale tenere o cancellare.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button